Mettiti nei panni di chi cerca!
15460
post-template-default,single,single-post,postid-15460,single-format-standard,bridge-core-1.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Mettiti nei panni di chi cerca!

Mettiti nei panni di chi cerca!

Vi è mai capitato di guardare gli annunci delle case su internet? Fotografie buie, sfocate, con l’onnipresente borsa dell’agente immobiliare sul tavolo. Le persiane chiuse anche di giorno, la tavoletta del water immancabilmente alzata, i panni stesi in mezzo alla sala, la pila di biancheria da lavare ammucchiata in terra, i letti sfatti… più che per vendere casa, alcuni sembrano annunci per cercare una colf.

Stiamo scherzando? È ovvio che non è così che si presenta un prodotto di decine, se non centinaia di migliaia di euro. Non tutti i casi sono così disperati per fortuna, ma una cosa è certa: è necessario mettersi nei panni del compratore.

Provate a guardare gli annunci immobiliari e vedere cosa vi colpisce positivamente o negativamente, poi analizzate la vostra casa e pensate a cosa potete fare per migliorarne la presentazione e il valore. Qualcuno di voi penserà “Arianna, le case si sono sempre vendute così com’erano, perché dovrei spendere dei soldi in una casa che voglio lasciare, ne ho già spesi abbastanza!”.

La mia risposta è: perchè il mondo è cambiato, il mercato immobiliare è cambiato, il compratore è cambiato. Chi cerca casa oggi vuole ambienti puliti, ordinati e pronti da abitare. Le vite di tutti sono già abbastanza frenetiche così come sono, il disordine e la sporcizia fanno scappare chiunque a gambe levate.

Quindi come è possibile vendere casa in tempi brevi e al prezzo più alto? Vendendo emozioni! È provato che le persone quando comprano casa, non lo fanno seguendo semplicemente dei ragionamenti logici, ma si lasciano trasportare dalle emozioni. Sapevate che i possibili acquirenti decidono di comprare un immobile nei primi novanta secondi della visita?

Novanta secondi!

È facile capire dunque quanto sia importante la prima impressione che il vostro immobile farà al potenziale compratore e le emozioni che susciterà in lui.

Conosco persone che hanno comprato case con caratteristiche molto diverse da quelle che stavano cercando, semplicemente perché si sono innamorate della sensazione che hanno avuto entrando in quella particolare casa. Se volete che le persone si interessino alla vostra casa a tal punto da volerla comprare, dovete far sì che sia la migliore in zona per tipologia e fascia di prezzo. Ovvero che emani sensazioni positive di benessere, relax, accoglienza.

Come si fa? Dovete curare la presentazione e la fotografia del vostro immobile. Si chiama Home Staging ed è l’unica opzione concreta che avete per vendere casa in tempi brevi senza svenderla!

È provato che le case preparate prima di essere messe sul mercato vendono in 1/3 del tempo e ad un valore più alto dell’8% rispetto alle stesse case non preparate con questa tecnica.

In questi anni di attività ho potuto aiutare molte persone a vendere o affittare case che erano sul mercato da mesi, se non da anni. Seguendo i miei consigli sono riusciti ad ottenere di più di quanto avrebbero ottenuto senza il mio intervento. Con un piccolo investimento nell’immagine del proprio immobile, i miei clienti hanno guadagnato in tempo e denaro. In fondo, non è questo quello che volete anche voi?